Contratto di agenzia

Contratto di agenzia; indennità meritocratica art.1751 c.civ. anche in caso di
inadempimento dell’agente.
All’agente che abbia procurato nuovi clienti o abbia sviluppato gli affari con
clienti già esistenti spetta, al momento della cessazione del rapporto, una
indennità rapportata alla media annuale delle retribuzioni percepite.
L’indennità non è dovuta – tra le varie ipotesi – qualora la preponente risolva il
contratto per inadempimento dell’agente di gravità tale che non consenta la
prosecuzione del rapporto.
Una recente pronuncia della Corte d’Appello di Venezia ha riconosciuto
all’agente, assistito dallo Studio, il diritto all’indennità meritocratica nonostante
la ripetuta violazione di specifiche pattuizioni contrattuali, sostanzialmente
tollerate dalla preponente, ma comunque tali da legittimare il recesso.